TERAMO – Le Poste Italiane e i Comuni del teramano a favore delle politiche sociali. E’ stato presentato giovedì 30 novembre nella sala consiliare della Provincia di Teramo il progetto “Educazione al risparmio”, finalizzato a coinvolgere le amministrazioni locali sul tema delle politiche sociali e a sensibilizzare le famiglie sul risparmio. L’iniziativa è stata organizzata in occasione della “Giornata Mondiale del Risparmio”, che dal 1924 si celebra ogni anno il 31 gennaio.

La cerimonia è stata presenziata dal vice presidente della Provincia Giulio Sottanelli, dal Vescovo Mons. Michele Seccia, dal direttore della Filiale di Teramo di Poste Italiane Angela Zappacosta.

All’incontro sono intervenuti anche i sindaci dei 18 Comuni della provincia teramana che hanno aderito al progetto, sottoscrivendo con Poste Italiane un Protocollo d’Intesa compiendo così un gesto concreto rivolto ai “nuovi cittadini”, sostenendo simbolicamente il valore del risparmio.

In base all’accordo le amministrazioni comunali di Castilenti, Isola del Gran Sasso, Crognaleto, Mosciano Sant’Angelo, Montorio al Vomano, Roseto degli Abruzzi, Fano Adriano, hanno deciso di donare ai nuovi nati un “Buono Fruttifero Postale dedicato ai Minori”. Mentre i Comuni di Ancarano, Alba Adriatica, Civitella del Tronto, Bisenti, Campli, Sant’Egidio alla Vibrata, Castellalto, Tortoreto, Castelcastagna, Castelli e Penna Sant’Andrea, hanno invece optato per l’apertura di un Libretto di Risparmio Postale “Io Cresco”, dedicato ai minori da 0 a 12 anni in famiglie a basso reddito.

Copyright © 2017 Riviera Oggi, riproduzione riservata.
(Letto 909 volte, 1 oggi)