SAN BENEDETTO DEL TRONTO – Chissà che non sia la volta buona. Se San Benedetto scoppia di traffico (almeno sulla Statale 16), forse un progetto per realizzare una bretella che colleghi la zona Ponterotto con il casello dell’A14 di Grottammare potrebbe, davvero, decongestionare finalmente questa importante arteria viaria, rendendola sicuramente più vivibile.
L’Anas infatti, ha commissionato studi di fattibilità per il miglioramento della viabilità lungo tutta la Strada Statale 16. L’appalto per l’analisi del tratto di “bretella” dal Ponterotto al casello autostradale di Grottammare è stato vinto dall’ingegnere Fabio Ciuffini di Perugia, e martedì 21 ottobre il sindaco Giovanni Gaspari ha ricevuto l’ingegnere e i rappresentanti dell’Anas e della Società Autostrade.

Il tratto a sud di Pedaso, escluso dal progetto di realizzazione della terza corsia sull’A14, sembra essere di particolare interesse per l’Anas, l’ente gestore della Statale.
Gli uffici tecnici comunali hanno fornito al tecnico perugino le tre ipotesi progettuali per il tratto compreso tra Santa Lucia e il Ponterotto, elaborate dal consulente del Comune sul piano urbano del traffico Paolo Canestrari.
Un “macroprogetto” di fattibilità potrebbe arrivare già per la fine dell’anno, l’effettiva realizzazione invece a causa di passaggi burocratici per la programmazione dell’Anas e degli enti coinvolti, avrebbe sicuramente un iter più lungo. La speranza, come si suol dire, non muore mai.

Copyright © 2017 Riviera Oggi, riproduzione riservata.
(Letto 904 volte, 1 oggi)