SAN BENEDETTO DEL TRONTO – Da alcuni giorni abbiamo notato e ci viene segnalata, di nuovo, questa stranezza. Dal lungomare al Municipio e Viale De Gasperi (non abbiamo verificato in altre zone), i lampioni rimangono accesi ben oltre le prime luci dell’alba: fino alle 11 del mattino. Sono anni che il problema si ripete ciclicamente.
In passate segnalazioni, dalla Comune ci veniva data come giustificazione la necessità di eseguire lavori di manutenzione. Che sia vero o meno, lo sperpero di kW e di denaro è evidente e inaccettabile.
Ci auguriamo una soluzione. Magari con un sistema diverso rispetto a quello adottato per le fontane pubbliche, semplicemente chiuse. L’assessore all’Ambiente Canducci potrebbe posare in una foto nell’atto di spegnere un interruttore. D’estate il turista assetato vaga alla ricerca di una fontanella e non vorremmo vagasse, adesso, anche al buio.

Il suo contrario, ma è l’altra faccia di una stessa moneta, è la dispersione di luce e lo spreco di energia.
L’era del petrolio è finita, però.

Copyright © 2017 Riviera Oggi, riproduzione riservata.
(Letto 659 volte, 1 oggi)