SAN BENEDETTO DEL TRONTO – Una tragedia assurda, quella che si è verificata nella tarda mattinata di domenica 26 ottobre lungo l’autostrada A 14, all’altezza del chilometro 313, fra le uscite di San Benedetto del Tronto e Val Vibrata.

Un bambino di 10 anni è morto per colpa del portellone del camper in cui viaggiava, la cui apertura improvvisa lo ha sbalzato fuori dal mezzo. Il ragazzino è morto all’ospedale di Teramo, dove i medici hanno tentato il possibile per salvarlo dopo le gravi ferite riportate nell’impatto con l’asfalto.

La vittima dell’incidente viaggiava con i genitori. Dormiva nel lettino del camper, insieme alla mamma, quando il maledetto portellone posteriore si è improvvisamente aperto e lui è volato via, ricadendo sull’asfalto dell’autostrada. La madre è stata anche lei scaraventata fuori dal camper: è ricoverata con gravi ferite, ma non sarebbe in pericolo di vita. Alla guida del mezzo il padre del piccolo, che, impotente, ha assistito alla scena dallo specchietto retrovisore.

Copyright © 2017 Riviera Oggi, riproduzione riservata.
(Letto 3.738 volte, 1 oggi)