ASCOLI PICENO – Il bando, meglio conosciuto come “Work experience”, è stato pubblicato mercoledì 22 ottobre: laureati e diplomati iscritti ai Centri per l’impiego residenti nella Regione Marche avranno la possibilità di svolgere l’esperienza lavorativa in Comuni dell’attuale Provincia di Ascoli con popolazione residente inferiore alle 4 mila unità, nelle Unioni dei Comuni, nelle Comunità Montane, nelle tre zone territoriali Asur di Ascoli, San Benedetto e Fermo, presso professionisti o studi professionali di iscritti agli ordini e collegi così come individuati nell’elenco riportato nel bando.

La scadenza per la presentazione delle domande è fissata per il prossimo 15 dicembre e già dal 14 novembre sarà possibile utilizzare la procedura on-line del Siform (sistema informativo regionale) per l’inserimento delle domande.

L’iniziativa recepisce le modifiche che la Regione Marche ha apportato alle linee guida regionali, prevedendo l’opportunità di svolgere le borse di studio per la realizzazione dei progetti di ricerca e di esperienze lavorative presso studi professionali ed enti pubblici.

«Questo bando – spiega il vicepresidente e assessore alla Formazione Professionale Emidio Mandozzi – integra il percorso avviato con le 1500 borse per esperienze lavorative che si stanno svolgendo nelle imprese e che si concluderanno nei primi mesi del 2009. La strategia delineata dalla Provincia per fornire occasioni concrete di inserimento delle persone nel mondo lavorativo si completa con le 217 borse del bando relativo ai disabili e “over 50” di cui recentemente sono state approvate le graduatorie e che vedranno l’avvio dell’attività presso imprese ed enti pubblici a partire dal prossimo primo novembre. A tale proposito, si sta lavorando alla pubblicazione per le prossime settimane di un ulteriore bando rivolto ai disabili con licenza media, inizialmente esclusi dalle linee guida regionali».

Ricordiamo che la Provincia, nell’ambito del Progetto P.A.R.I. promosso e finanziato dal Ministero del lavoro e dalla Regione Marche, ha pubblicato di recente un avviso pubblico per la concessione di 119 contributi di 5 mila euro ciascuno per tutte le imprese del territorio provinciale che assumeranno a tempo indeterminato i lavoratori assunti con contratti a progetto oppure lavoratori svantaggiati come quelli in mobilità da almeno un anno, disoccupati di lunga durata, ultracinquantenni disoccupati, ex detenuti, disabili, vittime di tratta, invalidi.

Con le risorse del precedente bando finanziato con il P.A.R.I., ben 159 donne e uomini che avevano perso il posto di lavoro e che si trovavano in mobilità o cassa integrazione sono stati riassunti in altre imprese che hanno usufruito di contributi per le loro assunzioni. Altre 232 persone, invece, hanno potuto, in virtù di accordi con le organizzazioni sindacali e con le imprese, frequentare dei percorsi formativi brevi presso i Centri per l’impiego finalizzati all’aggiornamento delle proprie qualifiche professionali.

Copyright © 2017 Riviera Oggi, riproduzione riservata.
(Letto 2.100 volte, 1 oggi)