SAN BENEDETTO DEL TRONTO – Il capitano della Samb, Fabio Tinazzi, chiamato in causa dall’attaccante del Padova, Massimiliano Varricchio, nell’intervista dopo la gara di domenica scorsa al Riviera, non si spiega i motivi di tali parole: «Con Massimiliano ci ho giocato anche un anno a Treviso – ha spiegato al sito ufficiale della Samb – e non mi sarei mai aspettato da lui un comportamento del genere. Ha iniziato a polemizzare già durante la gara, e ha continuato anche dopo. Secondo me è stato lui il vero giocatore da livelli amatoriali, alla fine. Quando negli ultimi minuti cercavamo di perdere tempo, di difendere il risultato, Varricchio continuava a lamentarsi della conduzione arbitrale, e continuava a ripetermi le stesse cose che poi ha detto anche nelle interviste post-gara».

Copyright © 2017 Riviera Oggi, riproduzione riservata.
(Letto 1.015 volte, 1 oggi)