GROTTAMMARE – Una giornata all’insegna dello sport quella di domenica 26 ottobre, con il campionato di Marcia nazionale trofeo “Simona Orlini”, che vedrà careggiare a Grottammare le categorie allievi e allieve sulla distanza di 10 Km e cadetti e cadette sulla distanza di un chilometro. La partenza è fissata per le ore 9 da piazza Kursaal. L’organizzazione della giornata è della società di atletica “Centro Marcia Solestà” e della “Fidal di Ascoli Piceno.

Il presidente provinciale “Filan” Francesco Silvestri, piega che il campionato di marcia che si svolgerà a Grottammare e che si svilupperà lungo il viale della repubblica, è la seconda manifestazione più antica d’Italia.
Dopo i successi degli anni precedenti, anche quest’anno a contendersi la maglia tricolore saranno più di 200 ragazzi provenienti da tutte le regioni d’Italia. Il prossimo anno cercherà di portare in questo splendido paese anche il campionato Juniores.

«L’orgoglio di questo sport fuoriesce sempre nel momento delle grandi competizioni, quando si ottengono buoni risultati» esordisce così nel suo intervento il sindaco Merli, che continua: «la marcia come qualsiasi altro sport è una palestra di vita che insegna a perdere ed a rialzarsi, oltre a svolgere certamente uno scopo sociale ed associativo. Rivolgo quindi un appello affinché non ci siano più i tagli negli enti locali che sicuramente si ripercuoteranno sulla cultura e lo sport».

L’evento è sostenuto dalla fondazione “Simona Orlini”, la presidente dell’associazione è Elisabetta Orlini che tiene a precisare che «trentasette anni fa, mio marito ha iniziato questa bellissima esperienza. Io ora sono presidente dell’associazione che è in onore di mia figlia scomparsa nel 1995, la fondazione opera costantemente in molteplici iniziative al fine di perseguire progetti nel sociale, culturali, morali, solidali, rivolta a singole persone, gruppi e comunità».

Queste manifestazioni sportive, tiene a ricordare Antonio Casilio, vice presidente del Consorzio Turistico Riviera delle Palme, «danno la possibilità ai Comuni come Grottammare, a vocazione turistica estiva, di promuovere la sua immagine e destagionalizzare la stagione».

L‘assessore allo sport di Grottammare, Stefano Troli, invita «tutti a tifare per questi ragazzi, che ci mettono passione e fatica nel loro sogno. Io sono orgoglioso di essere l’assessore allo Sport, anche se da molti viene considerato un assessorato minore, perché mi permette di favorire ed agevolare i giovani.
Farò del mio meglio affinché l’evento si possa ripetere il prossimo anno e a far si che in futuro ci possano essere altre assegnazione di gare per il nostro comune anche a carattere internazionale».

Copyright © 2017 Riviera Oggi, riproduzione riservata.
(Letto 510 volte, 1 oggi)