RIPATRANSONE – La rete di metanizzazione, realizzata nelle località Petrella e Valtesino, permetterà a oltre 50 aziende produttive e a più di 250 famiglie, di godere entro l’anno del servizio. È stata sottoscritta una convenzione tra il Comune di Ripatransone e il Piceno Consind per la concessione in uso di reti di adduzione e distribuzione del gas metano.

Con il finanziamento stanziato dalla Regione Marche, mediante utilizzo dei fondi europei (Obiettivo 2, 2000-2006), la compartecipazione del Piceno Consind e l’ulteriore contributo al finanziamento da parte del Comune di Ripatransone, con una quota di 30 mila euro, per un investimento complessivo di 698 mila euro, sono state realizzate le reti di metanizzazione, nelle località Petrella e Valtesino.

Soddisfazione del sindaco Paolo D’Erasmo e del presidente del Piceno Consind Domenico Re, poiché questa realizzazione permetterà alle famiglie l’abbattimento delle spese di riscaldamento e alle aziende la riduzione dei costi di produzione.

L’amministrazione comunale di Ripatransone si impegna, attraverso una convenzione che verrà stipulata entro novembre, con la società Italgas che gestirà le reti realizzate, a metanizzare anche la frazione San Savino.

Copyright © 2017 Riviera Oggi, riproduzione riservata.
(Letto 508 volte, 1 oggi)