SAN BENEDETTO DEL TRONTO – Si è svolta questa mattina, sabato 18 ottobre, presso la sala consiliare del Comune di San Benedetto del Tronto, la presentazione della campagna di comunicazione sociale “E’ viva la vita se vivi lo sport” mirata ad informare e sensibilizzare i giovani studenti della Provincia sugli effetti nocivi che l’assunzione di sostanze dopanti ha sull’organismo e a promuovere la diffusione di una sana cultura dello sport.
La campagna, promossa dalle Banche di Credito Cooperativo Piceno Truentina e di Ripatransone, con il patrocinio della Provincia ed organizzata con il contributo della Partner s.r.l., è nata come risposta all’evidente dilagare del fenomeno doping a tutti i livelli, non solo professionistici, dell’attività sportiva. Secondo una recente indagine realizzata dal Servizio Studi e Ricerche e dall’Osservatorio Sociale del Comune di Ascoli Piceno su un piccolo campione di 150 studenti, tra i quattordici ed i diciotto anni, circa il 25% degli intervistati si è dimostrato disponibile all’assunzione di sostanze illecite al fine di migliorare il proprio rendimento sportivo. Un problema principalmente culturale, quello del doping, che non può essere affrontato soltanto dalle istituzioni e dalle società sportive ma che deve essere risolto sin dalle fondamenta della società, dalle famiglie che, secondo le parole di Gino Gasparretti, presidente della Banca Piceno Truentina, «a volte sono loro stesse a spingere i figli lungo questa via».
L’appuntamento centrale della campagna è previsto per lunedì 20 ottobre, presso l’auditorium comunale di San Benedetto del Tronto. Nel corso dell’evento, presentato dal giornalista sambenedettese Maurizio Compagnoni di Sky, 150 studenti delle terze medie cittadine avranno modo di incontrare personaggi di grande rilievo nel panorama sportivo internazionale come il pluricampione olimpico Juri Chechi,il neo campione paraolimpico Roberto Farroni, l’allenatore di Serie A Stefano Colantuono e Pierluigi Pompei, professore dell’Università di Camerino, tra i massimi conoscitori al mondo del fenomeno doping.
Hanno preso parte all’evento anche L’assessore allo Sport della Provincia di Ascoli Piceno, Nino Capriotti, il presidente della Banca di Credito Cooperativo di Ripatransone, Michelino Michetti, e Stefano Amadio, direttore dei progetti di Partner s.r.l.

Copyright © 2017 Riviera Oggi, riproduzione riservata.
(Letto 961 volte, 1 oggi)