SAN BENEDETTO DEL TRONTO – Reparti del municipio non a norma antincendio, in particolare le sezioni archivi dei vari dipartimenti e, quindi, passibili di una multa da 10 a 12 mila euro. Questo è quanto sarebbe emerso da un sopralluogo effettuato in tempi recenti dalla sezione Vigili del Fuoco di Ascoli Piceno durante un giro di ispezione, considerato di routine, per la prevenzione e la tutela delle norme in fatto di ambienti di lavoro.

La visita della sezione tecnica del Corpo dei Vigili avrebbe avuto anche una matrice di specificità dovendo fare seguito ad un preciso esposto giunto alla sede ascolana da parte di uno stesso dipendente del Comune.

Essendo il procedimento ancora in corso e protetto da precise regole in merito nessuna notizia o particolare trapela dalla sede provinciale dei Vigili del Fuoco, ma ciò non toglie che sarebbero state appurate le istanze della denuncia confermando la mancanza di alcuni requisiti come quello di adeguate vie di fuga in caso di incendio.

Dal “Palazzo” di viale De Gasperi bocche cucite ma nessuna smentita a testimonianza che il fatto sussiste. La reticenza ad ammettere il sopralluogo è probabilmente dovuta all’esigenza di non creare eccessivo allarmismo.

Resta il fatto che la costruzione della sede in cui risiede l’ente risale agli anni ottanta e quindi dovrebbe essere periodicamente aggiornata in materia di sicurezza adeguandosi alle nuove norme che sono state introdotte negli anni.

Copyright © 2017 Riviera Oggi, riproduzione riservata.
(Letto 835 volte, 1 oggi)