ACQUAVIVA PICENA – I Carabinieri della stazione di Acquaviava hanno arrestato C.C. un quarantenne operaio incensurato residente nel comune. Il fermo è avvenuto al seguito di una perquisizione domiciliare dello stesso all’interno della quale sono stati rinvenuti 350 grammi di hashish già suddivisa in dosi.

Oltre al considerevole quantitativo di stupefacente gli agenti dell’Arma hanno rinvenuto e sequestrato un vero e proprio mini-laboratorio per la confezione dell’erba tossica quali bilancino di precisione, attrezzi usi al taglio ed altro.

Il soggetto è stato rinchiuso presso il carcere mandamentale di Marino del Tronto con l’accusa di “possesso di sostanze stupefacenti atti allo spaccio”.

Copyright © 2017 Riviera Oggi, riproduzione riservata.
(Letto 930 volte, 1 oggi)