SAN BENEDETTO DEL TRONTO – L’Udc esprime la sua posizione totalmente favorevole alla cessione dello stadio Ballarin alla Fondazione Carisap ai fini della realizzazione di un’opera polivalente a cura dell’architetto Bernard Tschumi.
In una nota, il capogruppo Marco Lorenzetti invita Gaspari e la maggioranza ad andare avanti, senza curarsi di veti incrociati di opposizione e alleati di coalizione.
«Daremo il massimo impegno in consiglio comunale – dice Lorenzetti – affinché la proposta d’investimento della Fondazione Carisap vada a realizzarsi in tempi brevi. La politica locale rischia seriamente di compromettere una grande opera necessaria al rilancio di San Benedetto e del Piceno. Il basso livello di alcuni, nell’attuale consiglio comunale, spesso tende a rallentare i processi evolutivi dell’economia moderna fatta di sviluppo e grandi infrastrutture».
Continua Lorenzetti: «Nella precedente amministrazione abbiamo avuto l’opportunità di realizzare insieme al sindaco Martinelli la passeggiata al molo Sud finanziata in parte dalla Fondazione Carisap e l’ammodernamento della locale Caritas Diocesana anch’essa coofinanziata dalla “Fondazione”, due grandi opere che sono sotto gli occhi di tutti. Invitiamo Gaspari ad accelerare i tempi anche sulla riqualificazione dell’Albula, sulla realizzazione dell’aviopista di Monteprandone, sulla prosecuzione del lungomare, sulla realizzazione della bretella collinare».
Questa la puntualizzazione di Lorenzetti: «Fino ad oggi l’attuale amministrazione è stata spesso bloccata da veti incrociati di Verdi, Rosa nel Pugno e Rifondazione. Noi garantiremo un’opposizione dura ma costruttiva, alternativa alla sinistra ma che non sarà mai contro gli interessi generali della città e dei sambenedettesi».

Copyright © 2017 Riviera Oggi, riproduzione riservata.
(Letto 546 volte, 1 oggi)