MARTINSICURO – Quattro ragazzi di Martinsicuro sono entrati a far parte della nazionale italiana di “Submission Fighting” (una disciplina sportiva che riunisce sotto questo nome diversi stili di lotta libera) e parteciperanno venerdì 17 e sabato 18 ottobre al primo campionato europeo che si terrà a Cracovia in Polonia.

Giacomo Amabili, Davor Olivieri, Morris Cilfoni e Gianmarco Zarroli, della “Edmar Jacobina Kombat Team”, hanno superato le selezioni nazionali che si sono tenute ad Asti lo scorso 28 settembre (con loro anche Michele Maroni e Davide Chiarenza, selezionati come riserve) e in nazionale disputeranno nel campionato europeo le gare relative alla disciplina “vale tudo”: una tecnica di lotta libera di origini romane che è stata ripresa in epoca moderna negli anni ’50 in Brasile da dove poi si è diffusa in tutto il mondo. Poche le regole da rispettare nel combattimento (da qui il termine portoghese vale tudo “vale tutto”) in questa disciplina che consente il confronto di atleti che adottano tecniche di derivanti dalle più diverse discipline di arti marziali: dalla lotta libera alla lotta greco-romana alla lotta a terra passando anche per diverse tecniche orientali.

Copyright © 2017 Riviera Oggi, riproduzione riservata.
(Letto 1.142 volte, 1 oggi)