SAN BENEDETTO DEL TRONTO – L’impianto di audio-sorveglianza al “Parco Ristori” (tra via Mare e viale dello Sport, a ovest della ferrovia) funzionano a pieno regime dal 1 settembre 2008. A precisarlo sono gli stessi tecnici comunali a seguito di una dettagliata richiesta di informazioni inoltrata al Comune dal presidente del direttivo del comitato di quartiere “Porto d’Ascoli Centro” Giorgio Panichi.

I lavori sono stati approvati con determinazione del dirigente del settore “Manutenzione e Qualità urbana”, ingegner Mario Laureati, del 31 dicembre 2007, con lo stanziamento di 5 mila e 100 euro. Alla ditta “Capriotti Luciano” sono stati affidati i lavori edili (eseguiti dal 3 al 21 marzo) alla “Elettromeccanica Battoccoli s.r.l” quelli relativi all’impiantistica (nel periodo al 28 marzo 2008).

Lo stesso ufficio precisa che i lavori hanno subito un lungo periodo di fermo dovuto all’attesa dell’allaccio Enel. Successivamente sono state inviate le comunicazioni agli organi competenti ed affissi i cartelli indicanti la zona sottoposta a videosorveglianza, quindi si è iniziato a registrare le immagini in data 1 settembre 2008.

L’Amministrazione comunale, nel suo comunicato, precisa inoltre che la stessa non assume o visiona le registrazioni, in quanto le stesse vengono immagazzinate all’interno dell’apparecchiatura e sono a disposizione dell’autorità giudiziaria o della polizia giudiziaria in relazione ad attività investigativa, come stabilito dal provvedimento dell’aprile 2004 emesso dal Garante per la Protezione dei Dati Personali (privacy).

Al momento non sarebbero stati registrati danneggiamenti di sorta. Nel frattempo si è provveduto a riparare e fissare le panchine. Altro particolare importante è che l’acquisizione e la visione dei dati vengono effettuate unicamente dall’autorità giudiziaria o dalla polizia giudiziaria, in relazione ad attività investigativa connessa a denuncia di danneggiamenti subiti. I dati acquisiti hanno pertanto valore di testimonianza in relazione a fatti criminosi e, in quanto tali, svolgono anche di conseguenza un’azione di deterrente.

Copyright © 2017 Riviera Oggi, riproduzione riservata.
(Letto 501 volte, 1 oggi)