SAN BENEDETTO DEL TRONTO – L’assessore alle Politiche del mare Settimio Capriotti ringrazia i medici dell’ospedale “Madonna del soccorso” di San Benedetto, per le cure cardiologiche ricevute dopo l’infarto: «Sono stato dimesso – scrive l’assessore in una nota – la mia degenza ospedaliera è finita, sono a casa finalmente. Rincuorato dal progressivo miglioramento delle mie condizioni di salute e rasserenato dalle affettuose attenzioni dei miei familiari, riesco ora a pensare quasi con distacco a ciò che mi è capitato e a comprendere quanto io possa ritenermi fortunato. Non rendo pubblica questa lettera per la voglia di apparire sulla stampa, visto che le condizioni della mia salute hanno già avuto ampio spazio. Sento invece l’esigenza di ringraziare tutti color che, in vario modo, mi hanno dimostrato solidarietà ed affetto. Grazie, grazie a tutti anche da parte della mia famiglia».

Un ringraziamento particolare, l’assessore, lo rivolge ai sanitari che hanno prestato i primi soccorsi:
«Vorrei ringraziare, il dottor Stefano Caruncola e tutti coloro che lo coadiuvavano, il loro intervento è risultato preciso ed efficiente. I sanitari che ad Ancona hanno eseguito la coronografia e l’intervento di angioplastica, si sono complimentati più volte con i colleghi sambenedettesi. Solitamente sulla stampa finiscono le notizie di malasanità – conclude Capriotti – spero che anche questa notizia positiva abbia il giusto rilievo e si dia merito al primario dottor Guglielmo De Curtis e a tutto il reparto per il loro prezioso lavoro. Concludo con un pensiero e un invito al direttore generale dell’Asur 12 dottor Giuseppe Petrone, ringraziandolo per il lavoro fin qui svolto, nel proseguire l’opera di miglioramento del nostro ospedale, valorizzando e dando riconoscimento alle tante eccellenze».

Copyright © 2017 Riviera Oggi, riproduzione riservata.
(Letto 436 volte, 1 oggi)