MONTEPRANDONE – “Presenza e Opera di San Giacomo della Marca in Veneto”: così Monteprandone vuole ricordare il suo Santo, nel corso di una giornata di studi che si svolgerà sabato 18 ottobre, a partire dalle ore 9, presso la sala Riunioni del Chiostro Santuario di San Giacomo.

L’iniziativa promossa dal Comune di Monteprandone e patrocinata della Provincia di Ascoli e dalla Regione Marche, prevede lo studio e la discussione di documenti inediti riguardanti il Santo. Alle ore 9,30 dopo il saluto del Sindaco e delle autorità, i lavori si aprono con la relazione di Antonio Rigon dell’Università di Padova; alle ore 10 si discute sui “I Manoscritti Francescani del XV secolo” con Nicoletta Giovè , sempre dell’Università di Padova.

Alle 10,30, la dottoressa Sabrina Salis, della Biblioteca del Civico Museo Correr di Venezia, presenta “Un Codice di Giacomo della Marca presso la Biblioteca del Museo Correr di Venezia”. Il programma prosegue alle 11,15 con “Il Pasto del predicatore San Giacomo della Marca a Padova” di Donato Gallo dell’Università di Padova. La dottoressa Maria Ioriatti dell’Università di Trento alle 11,45 discute di “Iconoclastia e iconodulia in un sermone padovano di Giacomo della Marca”. Alle ore 12,15, “San Giacomo della Marca e il Friuli” di Bruno Figliuolo dell’Università di Udine, e alle ore 12,45, la dottoressa Barbara Pasquinelli dell’Università di Macerata con “Giacomo della Marca: Iconografia di un predicatore fra il Veneto e le Marche”, conclude l’iniziativa culturale monteprandonese.

Copyright © 2017 Riviera Oggi, riproduzione riservata.
(Letto 484 volte, 1 oggi)