SAN BENEDETTO DEL TRONTO – Furto alla “Comunità Educativa per Minori Santa Gemma”. Nella notte tra sabato e domenica ignoti ladri hanno trafugato dall’ufficio della direttrice diversi strumenti di lavoro quali modem, computer, tastiere ed altre suppellettili indispensabili per lo svolgimento del normale lavoro di amministrazione del centro.

La scoperta è stata fata al rientro dal weekend festivo dovuto alle feste per il patrono della città. E’ la stessa direttrice del centro, dottoressa Maria Sellitti, ad aver fatto l’amara scoperta. Il fatto è stato immediatamente denunciato al locale Commissariato di Polizia con susseguente denuncia “contro ignoti”.

Da parte sua l’Istituto ha diramato una nota nella quale si deplora il gesto che fa seguito ad un altro tentativo perpetrato non più di un mese fa, andato allora a vuoto.

Nel comunicato, tra l’altro, si sottolinea che: «Dopo i primi istanti di rabbia e di profondo sbigottimento, abbiamo riflettuto sul fatto che gli autori del furto  rappresentano certamente quelle schegge disperate ed impazzite del nostro sistema sociale contro le quali tutti quanti noi cerchiamo di combattere».

La pista più probabile al momento è rappresentata dal mondo della tossicodipendenza. Fatto curioso ma tenuto in debita considerazione dagli inquirenti è il non aver rilevato nessun segno di effrazione alla porta.

Copyright © 2017 Riviera Oggi, riproduzione riservata.
(Letto 714 volte, 1 oggi)