SAN BENEDETTO DEL TRONTO – «Nei prossimi quattro anni si taglieranno 7 miliardi e 800 milioni alla Pubblica Istruzione. Il governo chiude le scuole che hanno meno di 500-600 studenti. Da ora in poi ci saranno meno ore, meno insegnanti, meno cultura». Di questi temi si parlerà nell’incontro pubblico, dal titolo “Fermiamo la distruzione della Scuola Pubblica”, che si svolgerà martedì 14 ottobre, alle ore 18, presso l’Hotel Progresso a San Benedetto. Parteciperanno Arturo Scotto già parlamentare e membro del Coordinamento Nazionale di Sinistra Democratica, e Giuseppe Vaglieco segretario Provinciale Flc-Cgil.

Si legge in una nota stampa inviata dal Coordinamento Sinistra Democratica di San Benedetto: «Nell’ipotesi più ottimistica, si rischia la chiusura di più di mille scuole, in particolare nei piccoli comuni. Si tagliano 150 mila posti nella scuola. Si ritorna al maestro unico (per decreto e senza discussione) e si riducono le ore di lezione da 30 a 24. Si torna al passato senza tener conto che la scuola elementare in Italia oggi funziona, ed è una scuola di qualità».

Copyright © 2017 Riviera Oggi, riproduzione riservata.
(Letto 520 volte, 1 oggi)