SAN BENEDETTO DEL TRONTO – Un approfondimento sulla contrapposizione tra il Cristianesimo e le la New Age: è stato questo il tema dell’incontro organizzato dal Rotary Club di San Benedetto venerdì sera, all’hotel Calabresi, alla presenza di padre Francois-Marie Dermine, esorcista e docente di Teologia Morale, presidente del Gris (Gruppo di Ricerca e Informazione Socio-religiosa).
Dermine ha spiegato come la New Age, che si è andata sviluppando soprattutto a partire dagli anni ’80, sia diventata una forma religiosa pervasiva nella modernità occidentale: spesso si confonde con le superstizioni o con una astratta ricerca di benessere intellettuale. L’intervento di Dermine ha interessato molto i presenti che hanno rivolto al sacerdote francese, che da anni vive in Italia, molte domande di approfondimento sul tema.
La presidente del Rotary Club Gabriella Ceneri ha donato a Dermine la targa ricordo del club di San Benedetto. Stessa cosa è stata fatta per il parroco di San Filippo Neri, don Gabriele Paoloni.

Copyright © 2017 Riviera Oggi, riproduzione riservata.
(Letto 576 volte, 1 oggi)