GROTTAMMARE –  È l’ultima iniziativa artistica del pittore grottammarese Carlo Gentili: dopo il murales “Contro tutti i fili spinati del mondo”, è la volta di un mega-dipinto di 40 metri quadrati dedicato alla donna.

Il “murales sociale” di Gentili sarà realizzato all’interno della stazione ferroviaria di Tolentino. «Sarà la prima stazione ferroviaria italiana – spiega Gentili – dedicata a tutte quelle donne che giungeranno nella città marchigiana da qualsiasi parte d’Italia. Infatti il dipinto sarà una sorta di benvenuto, un omaggio ideale a tutte le donne di qualsiasi età  che  entreranno in stazione».

Il pittore, tolentinate di nascita, estende il ricordo anche a tutte quelle donne che hanno vissuto nel territorio caratterizzandolo con il proprio lavoro e con la propria sensibilità: «A quante, nell’anonimato e nella dignità di una vita spesa all’interno della comunità, hanno  impresso un animo di accoglienza e di solidarietà che si respira ancora oggi  nella città. E’ un “grazie” rivolto a loro».

Promotore dell’iniziativa l’assessore di Tolentino Massimo Seri  che ha voluto caratterizzare l’interno della stazione in maniera innovativa e particolare.

Copyright © 2017 Riviera Oggi, riproduzione riservata.
(Letto 750 volte, 1 oggi)