GROTTAMMARE – Un lavoro di recupero dell’edificio fatto in «estrema cura e con estrema economia»: è la presentazione del Sindaco Luigi Merli della nuova sede della Biblioteca comunale, che continua «Abbiamo recuperato tutto quello che era recuperabile, i pavimenti, le scale, le porte.. La parte infrastrutturale è stata rivista negli impianti. Con i pochi soldi che abbiamo speso, rispetto ai 750 metri quadrati della struttura, abbiamo anche rinforzato i solai in modo da avere la possibilità di espandere la quantità di libri».

Con particolare riferimento all’archivio storico, che contiene anche documenti risalenti al 1600, dall’anno prossimo anche una mediateca, come ha spiegato l’assessore alla cultura e vicesindaco Piergallini, al recupero architettonico conservativo, come ha spiegato l’architetto Ruffini e l’assessore ai lavori pubblici Tedeschi.

La biblioteca sarà anche coperta da connessione wireless, con saletta con postazioni internet, ha una saletta per bambini fino a 7 anni, spazi per le associazioni culturali e una sala conferenze.

Il valore complessivo del recupero conservativo – che ha visto nel particolare il rafforzamento della struttura con dei bracci meccanici a vista, per permettere un maggior carico di libri, con aumento di portanza a 600 chili – è di 579 mila 437 euro, mentre l’arredamento interno di 150 mila euro.

All’interno dell’edificio stata seguita la linea della normativa vigente in materia di biblioteche pubbliche e di accessibilità: oltre ai percorsi facilitati per disabili è stato realizzato un tracciato secondo il sistema LOGES (Linea di orientamento Guida e Sicurezza) per ipo e non vedenti.

La biblioteca, come già detto in passato, verrà titolata al poeta Mario Rivosecchi.

La progettazione e la direzione dei lavori sono state affidate all’architetto Piernicola Cocchiaro con il supporto dell’architetto Liliana Ruffini.

«Non è il più grande lavoro che è stato fatto ma è quello che mi riempie più di soddisfazione», conclude il sindaco.

Al 25 ottobre per l’inaugurazione.

Copyright © 2017 Riviera Oggi, riproduzione riservata.
(Letto 1.196 volte, 1 oggi)