ROMA – Marco Mongardini, presidente dell’Arquata calcio (società di seconda categoria), che è in contatto con i Tormenti per l’acquisto di quote societarie, è anche presidente e amministratore delegato della Floris Bank. Un ruolo di tutto rispetto ma occorre, prima, conoscere di cosa si occupa la Floris Bank. E’ sufficiente una discreta dimestichezza con internet e con l’inglese per trovare alcune informazioni, che naturalmente dovranno essere verificate appieno.
Innanzitutto, il sito www.florisbank.com, è bloccato: cliccandoci, appare la scritta “SITO WEB SOTTOPOSTO A SEQUESTRO DA PARTE DELL’AUTORITA’ GIUDIZIARIA“. Certo, c’è da verificare se effettivamente quel dominio corrisponde alla Floris Bank di Mongardini.
La Floris Bank, ad ogni modo, ha sede legale in Inghilterra, precisamente a Londra, alla suite 501 International House, in Regent Street 223. Siti web della Floris Bank, con dominio .us e co.uk, sono comunque attivi, e qui si incontra il nome di Marco Mongardini, in qualità di presidente. Nel sito, scritto integralmente in inglese, vengono citati “Rappresentative Office” negli Stati Uniti, in Inghilterra, ad Hong Kong, in Australia, in Malesia, in Cina, negli Emirati Arabi, Germania, Spagna e Argentina (stranamente, non in Italia). L’agenzia governativa inglese Fsa (Financial Services Authority) inscrive il nome della Floris Bank tra le “Unauthorised internet banks” (banche di internet non autorizzate), scrivendo: «I consumatori che hanno rapporti con queste banche dovrebbero essere cauti» perché, a quanto pare, prive di alcuni benefit tipici del sistema creditizio inglese.

Copyright © 2017 Riviera Oggi, riproduzione riservata.
(Letto 5.908 volte, 1 oggi)