SAN BENEDETTO DEL TRONTO – In Italia sono circa 2 milioni gli individui affetti da lesioni croniche come le ulcere. L’impatto sociale delle patologie ulcerative (sono coinvolte oltre 600 mila famiglie) è tra i più alti e il costo annuale per il sistema sanitario italiano è stimato superiore a 1,5 miliardi di euro. L’Aiuc – Associazione Italiana Ulcere Cutanee – Onlus, in collaborazione con Federanziani organizza su tutto il territorio nazionale, per il giorno 11 ottobre l’Ulcerday.

All’iniziativa partecipa il Distretto di San Benedetto con l’apertura all’utenza, dalle ore 9 alle 12,30 dell’ambulatorio Ferite Difficili, presso il secondo piano del Poliambulatorio di Via Romagna, nel quale operano quattro infermieri professionali. Nell’occasione verrà illustrato, a tutti i pazienti che accederanno liberamente senza prenotazione e a titolo completamente gratuito, l’ambulatorio Ferite Difficili attraverso le sue modalità operative, i livelli di prestazione erogabili, i tempi di attesa, i possibili collegamenti con le altre strutture.
Il personale provvederà alla distribuzione di materiale informativo fornito dall’Aiuc e sarà a disposizione per effettuare valutazioni e medicazioni di ulcere cutanee.

Copyright © 2017 Riviera Oggi, riproduzione riservata.
(Letto 597 volte, 1 oggi)