ASCOLI PICENO – Un progetto per favorire l’integrazione sociale: immigrati, anziani, inquilini e locatori uniti sul territorio provinciale nella realizzazione dell’iniziativa “Una Casa a Tre Piani”. Con il progetto l’amministrazione provinciale intende favorire l’integrazione e rispondere concretamente ad una pluralità di esigenze complementari come il problema della casa per gli immigrati e l’assistenza per gli anziani.

L’iniziativa “Una Casa a Tre Piani” è stata promossa dall’amministrazione provinciale, con il sostegno finanziario di Coop Adriatica e che vede come partner strategici l’Avp (Associazione Villaggio Planetario), il Centro Polivalente Provinciale per l’Immigrazione, l’Auser (Associazione per l’Autogestione dei Servizi e della Solidarietà) e il Sunia (Sindacato unitario nazionale inquilini e assegnatari).

Illustrato in Provincia dal presidente Massimo Rossi, dall’assessore alle Politiche sociali Licia Canigola, da Nimon Dadigambon Mawekiwe, presidente Associazione Villaggio Planetario e dagli altri protagonisti, il progetto è inserito tra le 24 iniziative finanziate per il biennio 2008-2009 dal bando “Centro anch’io – Nessuno escluso” di Coop Adriatica, che sostiene le attività di solidarietà innovative definite da associazioni di volontariato e cooperative sociali del territorio piceno.

«Questo progetto costituisce un’iniziativa di grande rilievo in un momento storico in cui domina l’incertezza, e la paura del diverso – ha sottolineato il presidente Rossi – perché invita alla solidarietà tra le generazioni, all’integrazione con persone appartenenti a etnie e nazionalità diverse».

Copyright © 2017 Riviera Oggi, riproduzione riservata.
(Letto 378 volte, 1 oggi)