SAN BENEDETTO DEL TRONTO – Il Bizzarri è pronto a partire: la quindicesima rassegna del documentario prenderà il via con un’ospite d’eccezione, il premio Nobel per la Pace nel 1992, la guatemalteca Rigoberta Menchù. Sarà lei, infatti, ad inaugurare la rassegna, tagliando materialmente il nastro inaugurale nella giornata di mercoledì 8 ottobre, alle ore 17, al Teatro Concordia.
La presenza di un personaggio del livello di Rigoberta Menchù è stata resa possibile grazie all’intervento congiunto di del Collettivo Guatemala-Moie, al Comune di San Benedetto e alla Presidenza del Consiglio della Regione Marche.
Maria Pia Silla, presidente del Consiglio della Regione Marche, commenta entusiasta: «Siamo onorati dalla presenza della signora Menchù. Averla come madrina alla vigilia delle prime proiezioni, soprattutto in questa edizione in cui si sono fatte alcune scelte precise per ricordare che purtroppo i diritti dell’uomo vengono tuttora ignorati, è per noi un buon auspicio e un incoraggiamento a proseguire sulla strada intrapresa».
In giornata, intanto, Rigoberta Menchù ha incontrato il presidente della Regione Gian Mario Spacca e il presidente del consiglio regionale Raffaelle Bucciarelli hanno incontrato questa mattina il Premio Nobel e ambasciatrice Onu Rigoberta Menchù Tum in visita nelle Marche, unica tappa italiana. L’attivista guatemalteca famosa del mondo per le sue battaglie per i diritti di tutte le popolazioni indigene oppresse, dopo l’incontro privato è intervenuta nell’ambito dell’assemblea del consiglio regionale, ha incontrato la Commissione Pari Opportunità e di seguito i giornalisti.
«Siamo onorati – ha detto il presidente Gian Mario Spacca – di avere tra noi Rigoberta Menchù, la Voce dei senza voce, una donna che è un simbolo, figlia di un popolo che cerca ancora di salvarsi da un genocidio iniziato con la conquista spagnola. E’ l’emblema della gente che lotta per la sopravvivenza materiale ma anche per una storia, una cultura millenaria come è quella dei maya che non vuole scomparire».

Copyright © 2017 Riviera Oggi, riproduzione riservata.
(Letto 607 volte, 1 oggi)