SAN BENEDETTO DEL TRONTO – Lungo l’intero decennio degli anni ’90 è stato un notissimo ristorante e locale di intrattenimento. Fino a un anno fa la fase “Verbena Divertimento Sano”, con anche il politico del Pd Orlando Ruggieri nella compagine di proprietari-gestori.
Ora l’originale locale ricavato da un vagone ferroviario giace nel più completo abbandono. Se ne sono accorti gli ispettori dell’Asur e il Comune, che con una recente ordinanza del sindaco Gaspari ha imposto alla ditta Verbena Srl di rendere inaccessibile il vagone e la zona del retro. Nel locale infatti è stato trovato di tutto e di più: cibo imputridito, una bombola del gas, bottiglie di liquori, vetri ovunque, bombole di aria compressa, vernici.
Nel verbale di sopralluogo della Polizia Municipale, dal quale è scaturita l’ordinanza del sindaco emanata il primo ottobre, si legge che all’interno del locale c’erano batterie esauste, barattoli contenenti diluente, “un bidone di plastica avente un’etichetta indicante oli esausti, pieno di liquido; non si è potuto constatare la qualità del contenuto a causa della presenza di un nido di vespe”, scrivono i Vigili.
Apprendiamo dal testo dell’ordinanza che il glorioso Verbena si trova sotto sequestro giudiziario.

Il Comune ha ordinato alla ditta Verbena Srl di rendere inaccessibile il locale eliminando varchi e ogni via di accesso e di rimuovere i materiali descritti nella relazione dei Vigili Urbani.

Il provvedimento contingibile ed urgente è stato notificato al custode giudiziario della struttura e al curatore fallimentare della Verbena Srl.

Copyright © 2017 Riviera Oggi, riproduzione riservata.
(Letto 2.057 volte, 1 oggi)