MARTINSICURO – Pagava con dosi di droga il muratore che gli stava ristrutturando casa: gli episodi legati alla tossicodipendenza che si susseguono numerosi a Martinsicuro a volte acquistano una connotazione quasi surreale.

Un ventisettenne marocchino spacciatore di droga, residente a Martinsicuro con regolare permesso di soggiorno, aveva ben pensato bene di ingaggiare come muratore un trentaseienne che veniva pagato per i suoi lavori non in contanti bensì con rispettive dosi di stupefacenti. A scoprirlo sono stati i Carabinieri di Alba Adriatica, grazie ad appostamenti e controlli nei confronti dello spacciatore, sorpreso proprio nel momento in cui stava cedendo al muratore due grammi di sostanza stupefacente.

Il marocchino è stato arrestato e rinchiuso nel carcere di Castrogno con l’accusa di detenzione e spaccio di sostanze stupefacenti, mentre il muratore è stato segnalato come assuntore.

Copyright © 2017 Riviera Oggi, riproduzione riservata.
(Letto 1.044 volte, 1 oggi)