GROTTAMMARE- Grottammare “Perla dell’Adriatico“. Grottammare meta di un turismo della terza età che può assurgere ad importanza internazionale. Grottammare come arte del vivere. Sono solo alcuni dei giudizi entusiastici usati nel documentario andato in onda venerdì 3 ottobre su Rai-Due nella rubrica “Sì Viaggiare” alle 13,50 dopo il Tg2.

E’ stato mostrato il lungomare con il suo «marmo bianco» e le ville ottocentesche in stile liberty che lo fiancheggiano. Particolare risalto al “Paese Alto” giudicato come un «piccolo gioiello di incasato post-rurale» con Piazza Peretti come massimo punto espressivo. Menzionato il Teatro dell’Arancio tra i luoghi da non perdere.

Non è certo la prima volta che il comune della costa Picena assurge agli onori della cronaca nazionale, come tiene a sottolineare il sindaco Luigi Merli: «Chiunque venga a Grottammare sa di poter trascorrere un periodo di riposo qualificato in una realtà piccola ma capace di offrire quel relax di cui si ha bisogno in un ambiente intimo e socievole ».

Il primo cittadino coglie l’occasione per annunciare che è in programma un’altra trasmissione sulla sua città in un’importante net-work nazionale. E coglie l’occasione per ringraziare Alessandro Zocchi, presidente del Consorzio Turistico, per l’appoggio dato in occasione della mostra della leggendaria “Vespa” della quale l’ex amministratore della Fiat Romiti è considerato come il massimo collezionista mondiale.

Copyright © 2017 Riviera Oggi, riproduzione riservata.
(Letto 1.042 volte, 1 oggi)