CUPRA MARITIMA – «Non abbiamo pregiudizi per una collaborazione con l’attuale amministrazione comunale guidata da Torquati, a cui riconosciamo buone iniziative ed importanti risultati. Deve esserci però una vera discontinuità su alcuni settori e scelte oggetto di forti lamentele da parte dei cittadini cuprensi»: Maurizio Virgulti, segretario comunale dei socialisti di Cupra, lancia un ponte verso l’attuale amministrazione di centrodestra, proprio mentre Torquati parla di un’apertura della sua maggioranza anche ad ambienti non propriamente catalogabili nel centrodestra. Vedremo.

Intanto giovedì 2 ottobre infatti hanno depositato a Roma, presso la Corte di Cassazione, quattro proposte di legge di iniziativa popolare sulle quali raccoglieranno fin dai prossimi giorni le firme previste dalla Costituzione.

Spiega il segretario Maurizio Virgulti: «I quattro provvedimenti riguardano la selezione di un’Assemblea costituente per riscrivere la Costituzione, nuove regole per combattere la disoccupazione e ridurre la precarietà, riconoscimento delle coppie di fatto, riduzione delle tariffe pubbliche per difendere il potere d’acquisto delle famiglie». «I socialisti – conclude Nencini – intendono comunque far sentire alla politica la voce dei cittadini attraverso lo strumento delle proposte di legge di iniziativa popolare».

Aggiungono i rappresentanti locali: «Il tesseramento avrà termine il 30 novembre 2008, possono iscriversi al Partito, al costo di  30 euro, tutti i cittadini residenti in Italia che abbiano compiuto i 16 anni di età. Per informazioni e contatti, visitare il sito www.psascolipiceno.it ».

Copyright © 2017 Riviera Oggi, riproduzione riservata.
(Letto 395 volte, 1 oggi)