ANCONA – Sulla base dei recenti incontri avuti con le associazioni di categoria e con diversi operatori del settore, l’assessore regionale Vittoriano Solazzi con delega alla Pesca, ha subito portato all’attenzione della giunta regionale la necessità di giungere ad un effettivo impiego dei fondi europei concessi da Bruxelles al settore pesca per il periodo 2007-2013.
È stata così approvata un’importante delibera concernente l’attivazione di fondi Europei a disposizione della pesca. Tale fondo stanzia a livello regionale oltre 22 milioni di euro per la concessione di contributi in sostegno delle aziende operanti a vario titolo nel settore ittico.
Nei prossimi mesi, completati gli aspetti tecnici, si potrà procedere senza indugio alla pubblicazione dei bandi per accedere a tali contributi da parte delle aziende operanti nella pesca, nell’acquacoltura e nella filiera.
I primi settori che verranno incentivati saranno quelli dell’acquacoltura, sia in mare che a terra, settore che ha avuto un grande sviluppo nella passata programmazione, con indici di crescita superiori a qualsiasi altra regione italiana. Ci saranno ausili finanziari per i pescatori che vorranno ammodernare i propri pescherecci, anche sostituendo, con alcune condizioni, il motore. E poi sarà possibile ammodernare le strutture portuali ed infine la trasformazione e la commercializzazione del prodotto.
Nei prossimi mesi la gamma delle misure verrà completata con altri strumenti rivolti alla creazione di  servizi per operatori e all’attivazione di piani di gestione delle risorse ittiche. Verranno attivate subito azioni regionali di promozione mirata delle risorse ittiche massive, quelle di cui il nostro mare è particolarmente ricco, per farne conoscere le qualità ed incentivarne il consumo.

Copyright © 2017 Riviera Oggi, riproduzione riservata.
(Letto 328 volte, 1 oggi)