SAN BENEDETTO DEL TRONTO – Dalle parti del centrodestra provinciale il nome papabile per la candidatura alle elezioni del 2009 sembrerebbe essere quello dell’attuale sindaco di Ascoli Piero Celani.
L’ipotesi dell’esponente di Forza Italia a Palazzo San Filippo – se gli elettori di una provincia storicamente di centrosinistra voteranno Popolo della Libertà – andrebbe in parallelo con una candidatura del consigliere regionale di Alleanza Nazionale Guido Castelli alle amministrative del Comune di Ascoli, anch’esse previste per il 2009.
Con Celani a Palazzo San Filippo e Castelli all’Arengo, si creerebbe un certo equilibrio in termini di potere fra le due componenti della creatura berlusconiana, ovvero Forza Italia e Alleanza Nazionale.
Per le provinciali del 2009 – le prime dopo il divorzio Ascoli-Fermo – manca ancora del tempo. E sulla sponda del centrodestra sarà anche interessante vedere come la pensano gli esponenti “costieri” riguardo a una logica che, per come l’abbiamo esposta, ruoterebbe tutta intorno all’ascolano.

Copyright © 2017 Riviera Oggi, riproduzione riservata.
(Letto 497 volte, 1 oggi)