ACQUAVIVA – Operazione antidroga da grandi numeri quella che ha portato all’arresto del tedesco P.G. che si trovava con un’altra persona nel Comune di Acquaviva. Il soggetto è stato rintracciato e fermato, con l’accusa di “spaccio internazionale di stupefacenti”, grazie alla collaborazione della Finanza e dei Carabinieri di Bolzano, Ascoli ed Acquaviva. Nella stessa operazione si è provveduto al sequestro di un’arma da taglio ed a ottomila euro in contanti.

Al pregiudicato, proveniente dalla Germania, è stata notificata in carcere l’ordinanza di custodia cautelare emessa dal G.I.P di Bolzano. Al soggetto sono state imputate responsabilità per un sequestro di 100 kg di hashish avvenuto nel 2006 il cui smercio si sarebbe dovuto svolgere nel Piceno.

Sempre circa due anni fa erano state fermate ed arrestate altre due persone trovate in possesso di 100 kg. di hashish. La prima, dopo patteggiamento, fu condannatata a tre anni di reclusione e ad una multa di 7.500 euro mentre la seconda, dopo rito abbreviato, ad otto anni e 60 mila euro di sanzione.

Copyright © 2017 Riviera Oggi, riproduzione riservata.
(Letto 815 volte, 1 oggi)