SAN BENEDETTO DEL TRONTO – Momenti di attesa. La famiglia Tormenti, dall’inizio del campionato, si è trincerata dietro un muro di silenzio che però, a causa delle figuracce a ripetizione della squadra (1 punto in cinque partite, zero gol fatti), dovrà per forza di cose venire meno. Oggi è attesa, quanto meno, una comunicazione: per esonerare Piccioni (stessa sorte toccò due anni fa a Calori, con gli stessi punti in cinque gare), o per confermargli la fiducia, almeno fino a domenica prossima.

Qualche decisione sembra venga presa, ma ancora non vi è nulla di ufficiale, in un senso o nell’altro.

Copyright © 2017 Riviera Oggi, riproduzione riservata.
(Letto 1.235 volte, 1 oggi)