GROTTAMMARE: Domanico, Carboni, Boniauti (17′ st Foglini), Adamoli, Oddi, Travaglini, Puglia G., Rossi (7′ st Rulli), Pasquini, Vrioni, Diomedi (19′ st Fazzi).
A disp.: Damiani, Marcatili, Marini, Ferretti. All. Scarfone.
RENATO CURI ANGOLANA: Carosa, Di Deo, Sabione, Zamiratto, Terrenzio, Avolio, Bordoni (32′ st Galasso), Puglia M., Farruggia (21′ st Pazzi), Giandomenico (9′ st La Selva), D’Ancona. A disp.: Fanti, Ciofani, Zarini, Mucciante. All. Del Fosco.
ARBITRO: Ceccarelli di Rimini.
RETI: 50′ Farrugia(R.C), 61’aut La Selva(G).
NOTE. Spettatori: 50 circa; ammoniti: Travaglino (G), Puglia G. (G), Di Deo (R.C.), Terrenzio (R.C.); recupero: 2’+4′.
GROTTAMMARE – Seconda partita del girone dopo Chieti-Grottammare 3-0. Il pareggio interno sancisce l’eliminazione dalla coppa degli uomini di Scarfone che ora potranno concentrarsi esclusivamente al campionato. Il tecnico locale come prevedibile ha fatto molto turn-over dando spazio per lo più alle riserve.Dopo un primo tempo fiacco, ad inizio ripresa, precisamente  al 50′, gli ospiti sbloccavano il punteggio sfruttando un angolo dalla sinistra battuto da Sabione: colpo di testa da pochi passi di Puglia M. respinto da Domanico, ma poi Farruggia era lesto a depositare in rete. Al 61′ arrivava il pareggio biancoceleste complice un’autorete. Angolo di Puglia G. e La Selva, appostato sul primo palo, nel tentativo di prolungare la traiettoria, colpiva di testa  infilando in maniera fortuita e rocambolesca la propria porta sul secondo palo.
La prossima partita del girone che deciderà la squadra qualificata: Renato Curi Angolana-Chieti. Grottammare invece pensa a domenica quando al Pirani per la quarta giornata di campionato affronterà il secondo derby marchigiano della stagione, stavolta con la Maceratese.

Copyright © 2017 Riviera Oggi, riproduzione riservata.
(Letto 495 volte, 1 oggi)