SAN BENEDETTO DEL TRONTO – Una città che cambia volto e per tre giorni si trasforma in palchi all’aperto, arricchendo questo fine settembre con uno spaccato di affascinante teatro di strada.
Di mezzo c’è la Fita, la Federazione Italiana Teatro Amatori che, in collaborazione con Comune, Provincia e Regione, ha pensato di trasformare il centro cittadino in una “Cittadella del teatro” in occasione della 21ª Festa del Teatro.
Da giovedì 25 a domenica 28 settembre, la nostra città sarà invasa da artisti-attori che si esibiranno gratuitamente presso la Rotonda Giorgini (sede della Cittadella) per tutti coloro che avranno voglia di godersi uno spettacolo di teatro amatoriale. Quattrocento le compagnie teatrali, circa 500 le persone provenienti da tutta Italia che saranno i protagonisti di questa tre giorni teatrale.
«San Benedetto è stata scelta come sede di questa importante manifestazione – ha dichiarato Gianni D’Aliesio, segretario nazionale Fita – per la sua accoglienza e per la sua apertura culturale. Tutti gli anni in genere scegliamo una città dove svolgere tale festa, ma solo quest’anno la manifestazione si terrà in una piazza pubblica e sarà aperta a chiunque, nelle passate edizioni si svolgeva all’interno di un hotel ed era ristretta agli affiliati Fita».
Il programma prevede un assaggio della festa giovedì sera alle ore 21,30 con l’esibizione del gruppo folcloristico Folk Ortensia di Ortezzano, ma si entrerà nel vivo della manifestazione solo venerdì e sabato. Venerdì si terranno stage, mostre e rappresentazioni dalle 10 di mattina a notte inoltrata e alle ore 21 si esibirà Mario Incudine, cantante, musicista e compositore siciliano, mentre sabato a partire dalle 9,30 proseguiranno stage, mostre, atelier, convegni. Alle 21,30 si terrà uno spettacolo presentato dalla giornalista Rai Barbara Capponi a cui seguirà la consegna del “Premio Fitaitalia” alle migliori compagnie teatrali. Tra gli ospiti della serata, l’attore emergente Mirco Petrini. La serata proseguirà a oltranza tanto da far diventare la notte di sabato un’altra “notte in bianco”. Domenica infine sarà la giornata di commiato: dopo un pranzo all’Hotel Relax, gli artisti si saluteranno dandosi appuntamento al 2009.
«Un’ottima opportunità di crescita per il nostro territorio e per la città di San Benedetto – ha dichiarato l’assessore alla Cultura Margherita Sorge – che è stata scelta dalla Fita come città del teatro amatoriale per il prossimo 2009».
«Un’occasione – ha aggiunto il sindaco Giovanni Gaspari – per svincolare la città da un turismo esclusivamente estivo».

Copyright © 2017 Riviera Oggi, riproduzione riservata.
(Letto 1.478 volte, 1 oggi)