DAZZI 6 Non è chiamato direttamente in causa, anche se corre più di un pericolo. Incerto in alcune uscite

TINAZZI 5,5 Ormai lo conosciamo: diligente e prudente, se la squadra gira conquista la sufficienza, altrimenti affonda anche lui. Come stasera.

PADULA 5,5 Indisciplinato tatticamente, gli servirà un allenatore che lo sappia guidare al meglio. Sbaglia molti cross, anche quelli più semplici.

BRIGLIA 6 Corre moltissimo, e non fa rimpiangere Iovine, al quale è stato preferito in extremis. Ha buoni margini di crescita ma, giovane com’è, non gli si chieda di essere l’uomo della svolta.

MOI 6,5 Risolve, nel primo tempo, almeno tre situazioni molto complicate in area rossoblu, e inoltre si fa vedere anche in attacco, con una sgroppata delle sue. Gladiatorio.

PISANO 5,5 Primo tempo da far tremare i polsi: sbaglia spesso posizione, viene anticipato e mette in grave difficoltà tutta la difesa. Va molto meglio nella ripresa, forse perché finalmente arriva l’intesa con Moi.

MAGNANI 5 Brutta prestazione, che collide con quanto di buono ha mostrato fino ad ora. Andava sostituito.

FERRINI 6 Ha una gran voglia di riscattarsi dopo il doppio turno di squalifica, e per due volte, in avvio di gara, sfiora il gol (sarebbe stato il primo per la Samb…). Cala fisicamente nella ripresa.

CIGAN 6 Per Natali si può adattare a giocare da centravanti, ma da quando visto oggi è un buon giocatore che, però, preferisce gli spazi larghi piuttosto che lo sfondamento centrale. Una buona occasione di testa, sprecata.

VISONE 5 Deve perdere cinque chili per tornare ad essere quel calciatore ammirato due anni fa. Imbolsito, gioca a ritmi blandi quando, invece, serve tutta la sua carica agonistica.

TITONE 6 Nel primo tempo, in avvio, ha una ghiotta occasione, ma la spreca. La Samb, tuttavia, gioca costantemente sulla sua fascia: smista un gran numero di palloni, sbagliandone anche qualcuno. Sostituito, forse troppo presto.

MELCHIORRI 5 Qualcuno si è accorto che è entrato in campo?

PALLADINI 6 Da il suo solito contributo, fatto di corsa e buone geometrie. Ma a questa Samb neanche Pirlo basterebbe.

FORO’ s.v.

PICCIONI 5,5 Mette in campo la migliore squadra possibile, poi commette l’errore di inserire Melchiorri al posto del più intrapendente Titone. Come ogni allenatore nelle sue condizioni, dispensa ottimismo. Tuttavia, la squadra non appare messa benissimo in campo, con una difesa lasciata alla mercè delle accelerazioni avversarie. Per Ferrara, sta pensando di schierare, in attacco, il duo Cigan-Pippi. Potrebbe essere una soluzione migliore rispetto al classico 4-3-3. Una sola domanda, però: i gol, chi li farà?

Copyright © 2017 Riviera Oggi, riproduzione riservata.
(Letto 1.049 volte, 1 oggi)