GIULIANOVA – Cinquemila questionari distribuiti alle famiglie giuliesi per rispondere a quesiti e conoscere l’indice di gradimento relativo ad alcune proposte avanzate in Consiglio comunale. Il Pdl di Giulianova, in vista delle prossime elezioni amministrative ha presentato nei giorni scorsi l’opuscolo “Giulianova 2009” in un incontro a cui hanno partecipato numerosi esponenti politici, tra cui il coordinatore comunale Flaviano Montebello, il senatore e coordinatore provinciale Paolo Tancredi, e gli ex assessori comunali di Teramo Paolo Gatti e Giorgio D’Ignazio.

«Quello del Pdl deve essere un programma sintetico – ha spiegato Tancredi – ma in grado di comunicare le esigenze della cittadinanza. Pochi punti, ma da rispettare sin da subito al fine di ottenere già dopo alcuni mesi un giudizio sull’operato. Un po’ come è accaduto con le ultime elezioni politiche.

E il Pdl ha messo in conto non solo di raccogliere giudizi e suggerimenti attraverso il questionario,  ma anche tramite incontri diffusi nei quartieri per ascoltare direttamente la voce ed i problemi percepiti dalla cittadinanza.

Su una eventuale vittoria del centrodestra alle prossime amministrative giuliesi Tancredi è stato chiaro: «Le condizioni ci sono tutte, ma dovrà essere la nostra forza di aggregazione a farci prevalere e non la debolezza degli avversari. A mio avviso esistono le migliori premesse affinché questo sogno si avveri.

Per noi il confronto è importante – ha proseguito Tancredi – e siamo aperti a qualsiasi contributo. A Giulianova c’è una classe dirigente che sta lavorando bene da anni e nessuno può chiedere il taglio della testa di chicchessia, né da una parte né dall’altra. Personalmente sono per l’unità del partito – ha concluso il senatore – per l’apertura anche sulle liste elettorali, ma il tutto al di fuori dei personalismi e degli individualismi».

Tra i presenti anche gli ex consiglieri Gianfranco Francioni, Romolo Lanciotti, Paolo Vasanella, nonchè Roberto Ciccocelli, Tito Forcellese,  Stefano Ledda e Claudio Posabella. Assente giustificato l’ex sindaco di Teramo Gianni Chiodi, impegnato in contemporanea a Pescara per questioni di candidatura alle prossime regionali.

Copyright © 2017 Riviera Oggi, riproduzione riservata.
(Letto 868 volte, 1 oggi)