Campobasso-Grottammare 1-1
CAMPOBASSO: D’Ippolito, Sarno, Renzi (86′ Russo), Martone, Maglione, Lezcano, De Santis (83′ Marini), Teta (ex Samb), Zagaria (86′ Gennarelli), Todino, Majella (cap.). In panchina: Liccardi, Troisi, Grillo, Gennarelli, Russo, Cannella, Marini. All.: Musella (ex Napoli)

GROTTAMMARE: Domanico, Nicolosi, Marcatili, Polenta, Oddi, Del Moro (cap. – ex Samb), Marini (60′ Diomedi), Foglini, Di Felice, Pignotti (ex Samb, dal 76′ Puglia), Vrioni. In panchina: Damiani, Pasquini, Fazzi, Diomedi, Rulli, Travaglini, Puglia. All.: Scarfone

Arbitro: Di Bello di Brindisi. Coll.: Di Salvo (Barletta), Germinario (Molfetta)

MARCATORI: 23′ Zagaria; 34′ Del Moro.

NOTE: cielo nuvoloso, terreno in buone condizioni, temperatura intorno ai 12°C. Amm.: De Santis, Pignotti, Renzi, Del Moro e Domanico. Al 75′ espulso Fazzi direttamente dalla panchina. Recuperi: 1′ e 3′.

CRONACA 13′ Vrioni, col portiere a terra, spreca una grossa opportunità; 23′ angolo dalla destra, il portiere non arriva alla deviazione, sul secondo palo colpo di testa di Maglione verso il centro e, sulla linea di porta, Zagaria, di testa, sigla l’1-0; 34′ punizione da 40 metri, sulla fascia destra di Pignotti, nessuna dà l’impressione di toccare il pallone che finisce in rete, con Del Moro che reclama la paternità del gol, attribuendosi di aver sfiorato il pallone del pareggio; 63′ punizione del Campobasso deviata in angolo dal portiere; 82′ su cross dalla destra, Di Felice manca la deviazione di testa da buona posizione; 83′ Domanico devia in angolo una pericolosa punizione.

COMMENTO Un Grottammare dotato di buona personalità coglie un pareggio importante sul terreno della potenziale capolista Campobasso (a punteggio pieno, però con 3 punti di penalizzazione), stoppando la crisi di risultati, ottenendo il primo punto ed evidenziando un Pignotti in grande spolvero, dimostratosi calciatore universale che si è trasformato, a seconda delle circostanze, in attaccante, incontrista, uomo assist e… difensore. Il Grottammare ha rotto il ghiaccio ed ora si aprono prospettive importanti per la società del presidente Pignotti. La difesa, con Domanico in testa, si è dimostrata reparto compatto. A centrocampo, Marini è apparso in giornata poco felice, perdendo molti palloni e non riuscendo quasi mai a collaborare efficacemente con i compagni di reparto. In avanti, Di Felice deve trovare maggiore convinzione nei propri mezzi. Colmate queste lacune, per il Grottammare potrebbe aprirsi un avvenire radioso. 

Copyright © 2017 Riviera Oggi, riproduzione riservata.
(Letto 765 volte, 1 oggi)