Porto d’Ascoli-Porto Potenza 0-2

P.D’ASCOLI (4-3-3): Marinelli (25’ Santarelli), Fiorino, Morelli, Berganzi, Novelli, Narcisi, Maurizi, Castiglione, Pezzoli (33’ Di Girolamo), Cavazzini, Severo (46’ Mattioli).
A disposizione: Quondamatteo, Filipponi, Eleuteri, Cipolloni. Allenatore: Deogratias.
PORTO POTENZA (4-1-3-2): Illuminati, Cozzi, Camilletti, Foresi, Milanovic, Massimi, Monterubbianese, Cardelli, Canavesi, Tartufoli (68’ Marinelli), Pantanetti.
A disposizione: Caucci, Birilli I, Brini, Birilli M, Cecchini, Zuccaccia. Allenatore: Quinzi.
ARBITRO: Camela di Fermo
ASSISTENTI: Ubaldi Fermo e Liberati di Macerata
MARCATORI: 5’ Tartufoli, 9’ Canavesi
NOTE: espluso al 37’ Castiglione per frasi irriguardose e al 91’ Di Girolamo per gioco scorretto.
SAN BENEDETTO DEL TRONTO – Quando la tensione può giocare brutti scherzi. Il Porto d’Ascoli, forte delle buone prove delle volte scorse, non ha saputo ripetersi contro il Porto Potenza. Poco convincenti sotto porta e al disotto delle proprie potenzialità, i padroni di casa si sono arresi dinanzi alla debordante sinergia di Canavesi e Tartufoli.
Eppure erano partiti bene al 3’ con una bordata di Castiglione di poco alta. L’illusione finisce presto perché al 5’ sono gli ospiti a passare in vantaggio: punizione dal limite di Tartufoli che immobilizza Marinelli. Il raddoppio giunge al 9’: cross di Massimi verso Tartufoli che tra due avversari infila Marinelli.
Il Porto d’Ascoli prova a reagire. Sugli sviluppi di un angolo, svetta la testa di Morelli che centra in pieno la traversa. Il portiere locale Marinelli è costretto al 25’ a lasciare il campo per infortunio, al suo posto il secondo Matteo Santarelli. Che si rende subito protagonista al 28’ quando manda in corner con un tiro di Tartufoli.
Alla mezz’ora Canavesi con un gesto atletico serve Tartufoli, il quale manda fuori. Altro cambio forzato per il Porto d’Ascoli: Pezzoli si fa male, subentra Di Girolamo. Al 37’ i padroni di casa rimangono in dieci per l’espulsione di Castiglione.
Ripresa da dimenticare. Al 52’ Tartufoli vede libero Canavesi, lo serve, Santarelli si salva in angolo. Trascorrono due minuti, contropiede di Canavesi, Tartufoli riceve e sfiora l’angolino basso. Non è finita perché al 55’ Canavesi su punizione costringe Santarelli a miracoleggiare.
Lo stesso numero 9 al 60’ impegna l’estremo difensore locale, il quale non si lascia intimorire. Ancora Canavesi e Tartufoli dinanzi a Santarelli ma non centrano lo specchio della porta. Al 91’ il Porto d’Ascoli rimane in nove, Di Girolamo riceve il rosso per gioco scorretto.

Copyright © 2017 Riviera Oggi, riproduzione riservata.
(Letto 655 volte, 1 oggi)