CUPRA MARITTIMA –  La Galleria Marconi apre la stagione 2008 – 2009 con la rassegna Gallerista sull’orlo di una crisi di nervi.  Il primo appuntamento è dunque per domenica 28 settembre a Cupra Marittima con l’inaugurazione, alle 18, della mostra “Sprigionie, la seduzione della costrizione“. Si tratta di una collettiva che dà voce alle nuove tendenze artistiche provenienti dalla Sicilia. Le opere sono di Tiziana Contino, Francesco Insinga, Giuseppe Lana, Filippo Leonardi e Enrico Salemi.

Spiega Stefano Verri, curatore della mostra: «Sprigionie lancia un ponte tra la Sicilia e il continente, e vuole fare conoscere quanto è realizzato nell’isola. Cinque artisti si muovono verso il continente per portare i loro lavori nello spazio della Galleria Marconi,  che da più di dieci anni indirizza il proprio lavoro alla proposta di nuove situazioni sulla scena dell’arte».

Conclude il curatore della mostra: «Sono cinque poetiche differenti, si muovono a filo di coltello attorno al tema della costrizione. Cinque modalità espressive tecnicamente e concettualmente estranee le une alle altre trovano una propria dimensione naturale in un dialogo serrato foriero di nuove esperienze».

La mostra termina il 26 ottobre e sarà aperta tutti giorni dalle 16 alle 20, esclusa la domenica

Copyright © 2017 Riviera Oggi, riproduzione riservata.
(Letto 572 volte, 1 oggi)