SAN BENEDETTO DEL TRONTO – Capitale nazionale del teatro amatoriale. Questo è il titolo assegnato dalla Federazione Italiana Teatro Amatori che spetterà quest’anno a San Benedetto del Tronto. Città che sarà protagonista dal 21 al 28 settembre della ventunesima Festa del Teatro Amatoriale, che coinvolgerà tutti i partecipanti in spettacoli e attività turistico–culturali.
Ci saranno sette giorni di accademia per 20 giovani attori provenienti da tutta Italia, uno per regione, tre giorni di incontri e dibattiti sul teatro, aperti a tutti soci partecipanti e a tutta la cittadinanza. Piazza Giorgini per una settimana si trasformerà in “Cittadella del Teatro” nella quale si svolgeranno spettacoli di “Attimi di teatro”, nome scelto per la rassegna di brevi pièces da dieci minuti, preparate dalle numerosissime compagnie e attività legate al mondo teatrale come atelier di trucco e mimo.
Un’occasione unica per San Benedetto che diventerà centro di incontro per le 1.200 compagnie amatoriali e i 15.000 soci iscritti alla FITA della quale Carmelo Pace è il presidente.
Il presidente regionale della Federazione Giuseppe Mariucci, in collaborazione con Marcello Centini presidente della “Mano di Mida”, unica compagnia di San Benedetto iscritta alla federazione, ha contribuito molto a far sì che San Benedetto venisse scelta come sede della Festa del Teatro e, per l’anno 2008-2009, come Città del Teatro Amatoriale.

Copyright © 2017 Riviera Oggi, riproduzione riservata.
(Letto 944 volte, 1 oggi)