SAN BENEDETTO DEL TRONTO – «La ricerca dell’Eurispes Marche offre spunti interessanti e positivi. Il settore dell’agroindustria è essenziale per l’economia del Piceno». Così Sandro Donati, assessore regionale con delega al Piceno, presso la sede di Confindustria di San Benedetto, è intervenuto al convegno “Marketing territoriale e prodotti tipici in un’ottica strategica” organizzato martedì 16 settembre, dall’Eurispes, l’istituto di studi politici economici e sociali. Durante l’incontro sono stati esposti i risultati dello studio, finanziato dalla Fondazione Carisap di Ascoli, e curato da Eurispes Marche, sullo stato del distretto agroalimentare del Piceno.

L’assessore ha ribadito la necessità di cogliere non solo le minacce della globalizzazione dei mercati, ma anche le opportunità che l’integrazione può apportare: «La rilevanza delle attività agricole primarie diffuse in tutto il distretto la vitalità della filiera ittica, la presenza di filiere rilevanti come quella vitivinicola, del florovivaismo, e dell’ortofrutta, giocano un ruolo sostanziale. Oggi, però nel distretto sono presenti difficoltà e tensioni – conclude Donati – esiste ormai una competitività sul piano globale che induce a riflettere. Occorre riorganizzare il settore verso nuove traiettorie evolutive fondate sull’innovazione, sulla modernizzazione e sulla qualificazione. Il distretto per la sua qualità, deve essere considerato una risorsa, un settore rilevante e indispensabile per una strategia di rilancio dell’intera economia Picena».

Copyright © 2017 Riviera Oggi, riproduzione riservata.
(Letto 683 volte, 1 oggi)