SAN BENEDETTO DEL TRONTO – Solidarietà sulla linea dell’Adriatico: il sindaco di San Benedetto Giovanni Gaspari, infatti, ha espresso solidarietà al primo cittadino di Bari, Michele Emiliano, che è stato contestato sabato scorso, 13 settembre, in occasione dell’inaugurazione della 72ª “Fiera del Levante” che si svolge tradizionalmente nel capoluogo pugliese.
Emiliano, che è anche segretario regionale del Partito Democratico, aveva fatto riferimento alla protesta in corso di svolgimento all’ingresso della Fiera contro la riforma della scuola: le contestazioni sono salite d’ intensità quando il sindaco ha accennato a chi «pensa di adoperare l’immondizia di Napoli per piegare la resistenza di tutti i meridionali». Emiliano aveva peraltro anche pronunciato parole di apprezzamento per l’iniziativa del governo di schierare i soldati nelle città.
«Vorrei esprimerti tutta la mia solidarietà per la vile aggressione verbale da te subita in occasione dell’inaugurazione della “Fiera del Levante” – si legge tra le altre cose nella lettera inviata da Gaspari ad Emiliano – I telegiornali ci hanno restituito immagini demoralizzanti, che sono sintesi della crisi culturale ed istituzionale che sta attraversando la nostra nazione. Mi sento di rivolgerti un invito ad andare avanti, perché in tanti guardiamo a te con ammirazione, per gli esempi che sei stato capace di dare nella lotta all’abusivismo e per il rispetto della legalità in generale».
«Oggigiorno abbiamo sempre più bisogno di persone che affermino la presenza reale e forte delle istituzioni – è stata la conclusione di Gaspari – contro la prepotenza, la vigliaccheria e l’arroganza di chi chiede meno Stato per far trionfare l’illegalità, per far affermare la legge del più forte. Sperando di poter avere l’opportunità di ospitarti nella nostra San Benedetto del Tronto, ti saluto cordialmente».

Copyright © 2017 Riviera Oggi, riproduzione riservata.
(Letto 588 volte, 1 oggi)