GROTTAMMARE – Un totale di 644 bambini, di cui 235 della Scuola dell’Infanzia distribuiti in 9 sezioni e 409 della Scuola Primaria in 19 classi: è la direzione didattica della scuola Giuseppe Speranza, per loro la campanella è suonata giovedì 11 settembre.

Franco Vagnarelli, dirigente scolastico, ha accolto i nuovi arrivati delle tre classi prime, 71 alunni, con una presentazione e un benvenuto presso il Parco delle Rimembranze.

E si inizia a lavorare già da subito con i bambini: «Eccoci qui – ha detto il dirigente Vagnarelli – a riannodare quei fili lasciati sospesi a giugno, approfonditi nei mesi estivi, per tessere insieme quella preziosa e delicata trama che è la formazione e l’istruzione delle giovani generazioni a noi affidate, in coerenza con la mission “Conoscere il proprio ambiente per conservare e rispettare natura e cultura e su di esse costruire un mondo di pace” esplicitata nel Piano Offerta Formativa (POF) della scuola. Il nuovo anno scolastico sarà come lo realizza la scuola dell’autonomia con le risorse umane e finanziarie assegnate, ponendosi di fronte alle sfide del cambiamento e cercando di rispondere alle domande che la nostra società fragile e complessa richiede».

Il dirigente ha anche sottolineato la presenza di 60 bambini stranieri, in virtù del fatto che la scuola ha avviato da anni un progetto per l’accoglienza e l’integrazione. Tutte le insegnanti del Circolo Didattico nel corso dell’intero anno scolastico porteranno avanti il progetto “Costruiamo un mondo di diritti”, con l’obiettivo di formare futuri cittadini che sappiano conoscere, rispettare, custodire e difendere i propri diritti e avere la consapevolezza che ad ogni diritto corrisponde un dovere.

Copyright © 2017 Riviera Oggi, riproduzione riservata.
(Letto 558 volte, 1 oggi)