SAN BENEDETTO DEL TRONTO – Siamo solo agli inizi e già gli organi di Giustizia Sportiva si sono messi al lavoro. Nel mirino ci sono tre gare: alle formazioni interessate si contesta il fatto di aver schierato un giocatore squalificato.
In Promozione, in attesa di giudizio, c’è la Vis Carassai. Le gare con P.S.Elpidio e Corridonia, terminate in parità, potrebbero subire uno 0-3 a tavolino poiché i gialloblu sono scesi in campo con il giocatore Giancaterino che risulta avere una squalifica (per recidività in ammonizione) all’indomani della semifinale con il Trodica relativa al titolo regionale di Prima categoria del maggio scorso (comunicato ufficiale di n. 152 del 14 maggio).
Porto Sant’Elpidio e Corridonia hanno presentato ricorso.
In Eccellenza stessa sorte è capitata alla Vigor Senigallia. Nella gara d’esordio vinta contro la Cuprense, aveva schierato Giraldi anch’esso fermato un turno dal giudice sportivo come recita il Comunicato n.165 del 21 maggio 2008. Anche la Monturanese rischia di perdere i tre punti conquistati nel turno infrasettimanale contro la Castelfrettese. In campo c’era l’allenatore-giocatore Fontana il quale aveva maturato una giornata di squalifica nel play out della passata stagione come notificato nel comunicato ufficaile n. 156 del 21 maggio scorso.
Un bel da fare per il Giudice Sportivo che, a giorni, dovrà pronunciarsi sull’esito di queste gare. Se le ipotesi dello 0-3 a tavolino per Vis Carassai, Vigor Senigallia e Monturanese dovessero essere esatte, le attuali classifiche subirebbero dei clamorosi cambiamenti.

Copyright © 2017 Riviera Oggi, riproduzione riservata.
(Letto 463 volte, 1 oggi)