CUPRA MARITTIMA – Fu sindaco di Cupra per 17 anni, fu sempre presente nella scena locale, regionale e nazionale, passando da carbonaro, da cospiratore, ma allo stesso tempo patriota e combattente. Fu Gregorio Possenti che, dedicando la sua vita allo sviluppo del suo paese, fondò a Cupra nel 1878 la Società Operaia del Mutuo Soccorso.

Lo scopo era quello di contribuire ad accrescere il livello sociale, morale e materiale degli operai cuprensi, assicurando assistenza e protezione nei momenti di difficoltà.

Dopo aver subito un periodo di sospensione durante il periodo fascista, nel 1944 fu ricostituita e rinominata in memoria del Cavalier Possenti, fino ad arrivare ai giorni nostri.

Domenica 14 settembre infatti, la Società Operaia cuprense festeggia i suoi 130 anni di attività. A proposito, l’attuale presidente dell’associazione, Walter Ferri, dice: «Quella di oggi è una data importante che ci fa riflettere sulla nostra lunga storia sociale e richiede un impegno per rinnovare e reimpostare le nostre attività. Proseguendo il cammino, – continua Ferri – guidati dagli ideali di “solidarietà civile, in nome della tolleranza e della convivenza, nel fraterno rispetto delle idee politiche, di fede religiosa e di appartenenza sociale dei soci e di tutti i cittadini”, come recita l’articolo 3 dello Statuto».

Ecco il programma di domenica: alle 8.30 ci sarà l’accoglienza presso la sede di Piazza Possenti, poi alle 9.15 inizierà il corteo verso la chiesa di San Basso per poi dare il via alla Messa in suffraggio dei soci.

Successivamente, al Cinema Margherita, si terrà la rappresentazione teatrale “Accadde il 27 maggio 1878“, che racconta la storia della Società Operaia. A seguire saranno premiati i Soci “anziani e benemeriti” a saranno consegnati gli attestati alle consorelle. La giornata proseguirà pranzando tutti insieme al ritorante Anita.

Copyright © 2017 Riviera Oggi, riproduzione riservata.
(Letto 462 volte, 1 oggi)