SAN BENEDETTO DEL TRONTO – “Piano casa“, Foodinvest e inquinamento: sono questi i temi discussi dall’Udc di San Benedetto in una riunione “convocata d’urgenza” nella serata di martedì 9 settembre, e che si è tenuta al ristorante L’Airone di Porto d’Ascoli.Sulla Foodinvest, l’Udc esprime preoccupazione per l’immobilismo dimostrato dall’amministrazione comunale. Durante la riunione si è altresì discusso delle due interrogazioni consiliari presentate dal partito inerenti allo stato di crisi della pesca e della perdita dei fondi per la bretella collinare opera strategica per la città. In merito il capogruppo in consiglio comunale, Marco Lorenzetti, ha avuto un colloquio telefonico con il neo assessore regionale Sandro Donati e ha chiesto in merito alla crisi delle attività economiche legate alla filiera agroalimentare.
Alla riunione era presente tutto il gruppo consiliare: oltre Lorenzetti, Giuseppe Nico e Edio Costantini. In vista delle due commissioni urbanistiche di venerdì 12 e lunedì 15 settembre, si è deciso che il comitato direttivo si riunirà lunedì 15 settembre alle ore 21 per decidere l’indicazione di voto in consiglio comunale previsto per il 19 settembre prossimo.
Le azioni politiche sul PRG saranno concordate all’interno del direttivo e poi discusse con tutti gli iscritti e simpatizzanti, le decisioni di voto saranno sintesi di un partito costituito dalla base.
Alla riunione oltre ai rappresentanti dei giovani Silvano Provvidenza, Fabio Montanari, Simona e  Emiliano Filiaci,  erano presenti Gabriella Ceneri, Mastrodicasa, Nicolosi, Pulcini, Costantino Costantini, Spinozzi, Cameli, Cerreti

Copyright © 2017 Riviera Oggi, riproduzione riservata.
(Letto 601 volte, 1 oggi)