ASCOLI PICENO – Le famiglie con più figli iscritti alle superiori che utilizzano l’autobus per andare a scuola acquisteranno il secondo abbonamento annuale con lo sconto del 20%. La riduzione arriverà fino al 50% dal terzo figlio in poi.

È l’iniziativa della provincia di Ascoli Piceno, d’intesa con le società di trasporto pubblico locale, la Start plus per l’ascolano e la Trasfer per il fermano.

Il provvedimento interessa potenzialmente circa 800 studenti e prevede un investimento, da parte della Provincia, di circa 40 mila euro.

«Il vantaggio economico varia in funzione della tratta utilizzata – spiega l’assessore provinciale ai Trasporti Ubaldo Maroni – per quelle più lunghe il risparmio annuo può arrivare a ben 382,20 euro per chi ha tre figli da mandare a scuola. Ai benefici economici da noi introdotti si aggiungono quelli previsti dalla Regione, grazie ai quali l’abbonamento annuale costa l’equivalente di 7 mensilità anziché 9. Oltre a queste iniziative della Provincia gli studenti che hanno un abbonamento annuale d’estate possono circolare liberamente su tutti i mezzi pubblici extraurbani regionali con appena 20 euro».

L’intenzione è quella di contribuire a sollecitare una mobilità alternativa al mezzo privato, partendo dai ragazzi che vanno a scuola, come dice il Presidente della Provincia Massimo Rossi, «e contemporaneamente anche di sostenere, con un aiuto economico, le famiglie con più figli iscritti negli istituti superiori del nostro territorio che già devono affrontare le spese giornaliere connesse alla normale vita familiare, tra l’altro in continuo aumento. Anche per questo abbiamo deciso di consentire a tutti di fruire di questo beneficio, senza porre limitazioni sulla base del reddito».

Copyright © 2017 Riviera Oggi, riproduzione riservata.
(Letto 570 volte, 1 oggi)