SAN BENEDETTO DEL TRONTO – La Samb torna a parlare, in un momento burrascoso, e lo fa per bocca di mister Piccioni, il primo a concedersi ai giornalisti: «Sono convinto di avere un buon gruppo a mia disposizione», esordisce il tecnico rossoblu, che però deve anche chiarire il comportamento di alcuni giocatori, accusati di trascorrere “notti brave” nei locali della Riviera: «I ragazzi si assumono le loro responsabilità – puntualizza il tecnico – è stato stabilito un regolamento interno all’inizio della stagione, e chi lo viola dovrà pagare una multa, che verrà devoluta in beneficienza».

Piccioni continua, esternando le impressioni sulle prime gare-disfatta della stagione: «Quando le cose non vanno nel verso giusto è ovvio che chi guida la squadra si prende le sue colpe. I ragazzi non hanno ancora ingranato nello spirito e nel modo di scendere in campo. Manca “l’ignoranza“, la voglia, la cattiveria giusta, lo spirito Samb che ci ha contraddistinto per tutta la scorsa stagione. Poi ci sono altri problemi: alcuni hanno dovuto giocare in un ruolo che non è il proprio, come ad esempio Servi; aggiungiamo poi gli infortunati, gli squalificati. Questi fattori, sommati l’uno con l’altro, determinano il problema. Dobbiamo ritrovare la cattiveria agonistica, tornare quelli dello scorso anno».

«Sono convinto di avere un buon gruppo: i ragazzi dello scorso anno che ho ritrovato, più i calciatori nuovi che sono arrivati ora e presto mostreranno la loro bravura. Sono comunque soddisfatto di quello che vedo, ho a disposizione un buon gruppo, e non mi sono mai lamentato degli elementi a mia disposizione. Ovviamente queste due sconfitte hanno acceso un campanello d’allarme, e dobbiamo lavorare. Quando tutti saranno disponibili e ci sarà la sana concorrenza per il posto da titolare, sono certo che i ragazzi mostreranno il meglio di sé. La squadra è creata per giocare in un certo modo, ma per vari motivi non siamo ancora riusciti a giocarci».

Dopo che contro il Pergocrema la Samb era priva di sei titolari (Tinazzi, Visone, Ferrini, Cigan, Pisano, Tussi), domenica prossima, a Verona, saranno disponibili il terzino destro Tinazzi, che ha finito di scontare la squalifica, e con molte probabilità anche il difensore argentino Pisano e il giovane attaccante rumeno Cigan. Anche Pistillo, rimasto ai margini della formazione titolare, sarà presto considerato per il ruolo di terzino o esterno destro di centrocampo.

Mentre per Cigan il presidente della Liberty Oradea ha già firmato il transfert e il presidente della Lega rumena firmerà non prima di giovedì, si pensa che nella giornata di venerdì la Lega darà l’ok per il suo impiego a Verona; per Pisano si aspetta il transfert dal Perà, ma essendo svincolato l’operazione sarà semplice. Diversa la situazione di Tussi, che, con ogni probabilità, non sarà disponibile per Verona.

Copyright © 2017 Riviera Oggi, riproduzione riservata.
(Letto 2.040 volte, 1 oggi)