LORETO – «Dobbiamo riflettere sul grande problema delle ferite che il matrimonio e la famiglia vivono». Così scrive Monsignor Edoardo Menichelli Arcivescovo di Ancona-Osimo e vescovo delegato dalla Cem per la Pastorale Familiare, nella presentazione del Convegno di Sabato.

A Loreto infatti, il 6 settembre, si terrà la “Pastorale familiare per le coppie separate, divorziate, risposate“. Si tratta del III Convegno Regionale organizzato dalla Commissione per la Pastorale della Famiglia della Cem (Conferenza Episcopale Marchigiana).

La comunità cristiana vede quindi al suo interno la crisi e il fallimento di molti matrimoni e vuole verificare se nella prassi pastorale ci sono state delle carenze, per esempio sul modo in cui avviene la preparazione al matrimonio.

La pastorale di sabato vedrà la partecipazione anche di Don Giancarlo Grandis, docente di Teologia Morale e del Matrimonio e responsabile dell’Ufficio Diocesano di Pastorale Familiare di Verona.

Mentre nel pomeriggio, prima del pellegrinaggio a piedi delle famiglie verso la Santa Casa, ci saranno le testimonianze di operatori di pastorale sulle esperienze diocesane riguardanti la pastorale dei separati, divorziati e risposati.

La giornata si concluderà con la messa presieduta da Sua Eccellenza Monsignor Giovanni Tonucci, Arcivescovo Prelato e Delegato Pontificio per il Santuario della Santa Casa di Loreto.

Giancarla Perotti e Antonio Barra, i delegati regionali per la Pastorale Familiare, invitano tutte le coppie a partecipare. Per i figli è  previsto il servizio di animazione.

Copyright © 2017 Riviera Oggi, riproduzione riservata.
(Letto 766 volte, 1 oggi)